Scilipoti fonda un giornale: arriva “La Responsabilità”

Pubblicato il 31 Marzo 2011 18:41 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2011 19:34

ROMA – Il titolo potrebbe sembrare persino ovvio: ‘La Responsabilità’, accompagnato dalla scritta ‘Insieme al popolo’. Il contenuto però meno perché il giornale del ‘Movimento di Responsabilità nazionale’, che fa capo a Domenico Scilipoti (IR), affronta i temi più vari: dal ‘paradigma olistico’, alla scuola steineriana, all’anatocismo bancario, al mercurio ‘killer silenzioso’. ”Guardi, questo non è il giornale ‘di’ Domenico Scilipoti – avverte il parlamentare illustrando all’Ansa il primo numero del suo ‘bollettino stampato in proprio’ – ma è l’organo di stampa del Movimento. Certo, l’ho fondato io, ma ora siamo un bel po’ di persone…”.

Sulla prima pagina però campeggia una sua foto sorridente con tanto di occhiali da sole poggiati su una copia de ”Il resto del Carlino”. E in uno degli articoli di fondo c’è anche la spiegazione del perché ad un certo punto della sua vita politica Scilipoti ha deciso di abbandonare l’Idv per difendere le sorti del governo. Questo, uno dei passaggi ‘clou’: ”Per salvare la democrazia, per non trasformare una pur seria malattia (economica) in un’ epidemia mortale, per iniziare a risollevare le sorti dell’ economia, per dare sicurezza al popolo – si legge nel testo- scegliamo in questo momento di preferire il male minore e cioè la possibilità di garantire il sostegno a un governo responsabile che assicuri certezza e continuità di azione, che crei un clima positivo e riporti serenità alla nazione”.

Ribadito il perché della sua scelta, il deputato annuncia su ‘La Responsabilità’ che il 2 aprile a Catania ci sarà il ‘Primo Congresso Regionale’ del Movimento al quale interverrà il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Poche le foto: sulle otto complessive cinque sono di Scilipoti, una del collega di gruppo Bruno Cesario non corredata da alcun testo e tre di altri articolisti. Singolare anche il simbolo del movimento: quello dello Yin e dello Yang in verde e in rosso, il principio maschile e femminile nel taoismo.