TAV: strategica per l’Italia? O per la Fiat?

Pubblicato il 25 Gennaio 2010 18:55 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2010 18:55

Nel profluvio di dichiarazioni sulla TAV di questi ultimi giorni, merita forse sottolinearne un paio. La prima è di Rainer Masera, il presidente della Cig (conferenza intergovernativa italo-francese), che ha dichiarato a MF Dow Jones:

«La linea dell’alta velocità tra Torino e Lione potrà e dovrà essere il cantiere più grande d’Europa, i costi saranno notevoli e occorrerà tenerli sotto controllo ma ci sono elementi di flessibilità per i finanziamenti, grazie al fatto che si può procedere per lotti costruttivi;»

«Si tratta di un’opera transeuropea fondamentale tanto che anche la Corte dei Conti ha adattato le proprie regole per permetterne la costruzione».

Il Presidente della CIG sembra mettere la mani avanti, prefigurando uno scenario….

Leggi l’articolo integrale su: Chicago Blog