Torino: tre trapianti nella notte alle Molinette

Pubblicato il 8 Febbraio 2012 10:51 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2012 11:02

TORINO – Notte di lavoro alle Molinette di Torino, nonostante le rigide temperature. Un trapianto di fegato, iniziato martedì sera alle 21, e' stato portato a termine stamattina alle 4. L'equipe diretta da Mauro Salizzoni ha espiantato l'organo da un uomo di 74 anni, deceduto ieri a Domodossola (Vco) per emorragia cerebrale e lo ha impiantato a un sessantenne della provincia di Salerno affetto da cirrosi virale.

Dello stesso donatore sono i reni che oggi vengono utilizzati per un trapianto eseguito a Novara e un altro alle Molinette dove a beneficiarne e' una donna di 71 anni, milanese residente a Torino, malata di metosclerosi ipertensiva.

E' in corso, infine, un trapianto di rene da vivente: una mamma di 57 anni, di Perugia, lo dona al figlio di 27 che dall'eta' di 3 mesi viveva senza il rene sinistro. Un quadro clinico che si era deteriorato nel tempo provocando un'insufficienza renale legata a disfunzioni urologiche.

Le altre equipe impegnate in contemporanea su due sale operatorie sono quelle di urologia, diretta da Dario Fontana e di chirurgia vascolare da Maurizio Merlo e Piero Bretto.