Scomparsa, la grande pittrice aborigena Napanangka

Pubblicato il 13 Gennaio 2011 13:04 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2011 19:34

L’Australia ha perso uno dei suoi più importanti talenti artistici, la pittrice aborigena Makinti Napanangka. Nata nella regione dei deserti occidentali fra il 1922 e il 1930, l’artista, morta ad Alice Springs, nel centro dell’Australia, aveva cominciato a dipingere nel 1995, ma aveva sviluppato lo stile luminoso che l’ha resa famosa solo nel 1998, dopo un intervento alle cataratte.

La storica ed esperta di arte aborigena Vivian Johnson ha detto che Napanangka è riuscita a trasmettere sulla tela la luce che finalmente, dopo l’operazione, riusciva a di nuovo a vedere in modo vivido e vibrante. Esponente di primo piano del movimento di pittrici aborigene di Papunya Tula, aveva vinto l’edizione del 2008 del prestigioso premio artistico detto National Aboriginal and Torres Straits Islanders Art Award. Le sue tele sono state vendute a prezzi fino a 72 mila dollari australiani (54 mila euro).

[gmap]