Banksy, nuova opera contro l’inquinamento: il bambino assaggia la neve, che è cenere VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Dicembre 2018 14:20 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2018 14:20
Banksy, nuova opera contro l'inquinamento: il bambino assaggia la neve, che è cenere

Banksy, nuova opera contro l’inquinamento: il bambino assaggia la neve, che è cenere

LONDRA – Banksy torna a colpire. Augura Buon Natale con il disegno di un bambino che assaggia felice la neve. Ma la provocazione si nasconde dietro l’angolo del muro, che rivela che quella polvere bianca che il ragazzino crede neve è in realtà cenere che arriva da un cassonetto in fiamme. 

L’ultimo stencil dell’artista britannico è comparso martedì notte, 18 dicembre, nella zona di Taibach a Port Talbot, nel Galles, una delle zone più inquinate del Paese. 

Nel video con l’opera postato dall’artista sul proprio account Instagram si sente una voce di bambino che canta: “Fiocchi di neve che cadono dal cielo sulla mia testa”. Sotto, a corredo dell’immagine, la scritta di Banksy: “Auguri di stagione”.

Vista solo di fronte l’immagine è quella di un ragazzino con ai piedi una slitta che gusta con la sua lingua rosata la neve che cade. Dietro l’angolo, però, è disegnato un cassonetto in fiamme che sprigiona fumo nero e cenere bianca, che cadono sul bimbo ignaro che crede si tratti di neve. 

Come in quasi tutte le opere di Baksy, la provocazione è delicata ma potente. Anche qui, come già in altri lavori, il tema è quello dell’inquinamento. La location ha il suo perché: Port Talbot lo scorso luglio è stata invasa dalla polvere nera della acciaierie, che ha ricoperto gli edifici e le auto.