Il Cenacolo di Leonardo e i bambini: gli appuntamenti con Play Art alla Fondazione Stelline di Milano

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Ottobre 2019 11:01 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2019 11:01
Il Cenacolo di Leonardo e i bambini: gli appuntamenti con Play Art alla Fondazione Stelline di Milano

Alla Fondazione Stelline di Milano workshop per bambini nel segno di Leonardo

MILANO –  Tornano gli appuntamenti di Play Art, la sezione didattica della Fondazione Stelline di Milano: domenica 13 e 27 ottobre e mercoledì 16 e 30 ottobre, dalle ore 17 alle ore 18, si terranno quattro laboratori Punto e Tatto per bambini dai 5 ai 10 anni. Un’esperienza di percezione tattile e di creazione artistica ispirata al tema della mostra Spolvero – Il Cenacolo Rivelato, che è stata prorogata fino al 3 novembre.

I quattro workshop, della durata di un’ora, offrono l’occasione di sperimentare un’attività ludico-formativa alla scoperta del punto come segno elementare della scrittura e dell’arte, attraverso le immagini dei libri del bookshop Micamera Stelline e una visita alla mostra Spolvero. Ai bambini sarà vietato non toccare, mettendo così alla prova anche il loro senso del tatto. 

I laboratori didattici sono curati da Giulia Giazzoli, responsabile del Bookshop Micamera Stelline, e Giulia Nelli, tutor delle mostre Fondazione Stelline. La partecipazione è gratuita (per un massimo di 15 bambini, accompagnati da un adulto) ed è quindi consigliata la prenotazione a mostre@stelline.it.

In linea con la sua mission di promuovere e sostenere l’arte contemporanea, proprio con la mostra Spolvero la Fondazione Stelline aderisce il 12 ottobre alla Giornata del Contemporaneo di Amaci, mentre con il primo dei laboratori Punto e Tatto del 13 ottobre prende parte alla Giornata delle Famiglie al Museo.

La mostra Spolvero – Il Cenacolo rivelato

Spolvero – Il Cenacolo rivelato è un’opera multisensoriale divisa in due parti: la scultura tangibile del Cenacolo di Leonardo Da Vinci, realizzata con una tecnica ispirata all’alfabeto Braille, è̀ fruibile come una pagina da poter toccare e, sulla parete opposta, in modo esattamente speculare, è̀ proiettata la “costellazione” corrispondente, che riproduce l’opera d’arte scomposta in punti luminosi. Il ribaltamento di prospettiva è la chiave di lettura del progetto, che rende “visibile” l’opera a chi può vedere. Nello scambio di ruolo tra chi “vede” e chi “non vede” si ha un vero dialogo, sullo sfondo della più grande scultura braille mai realizzata e dalla sua costellazione luminosa. Un gioco di scambio tra reale e non reale, tra luce e ombra, tra assenza e presenza. 

 

QUANDO: 13, 16, 27 e 30 ottobre, dalle ore 17.00 alle ore 18.00

ETA’: dai 5 ai 10 anni (max 15 bambini, accompagnati da un adulto)

BIGLIETTI: partecipazione gratuita (è consigliata la prenotazione a mostre@stelline.it)

DOVE: Fondazione Stelline – Bookshop Micamera Stelline 
c.so Magenta 61, Milano. Info: tel. +39.02.45462.411 | www.stelline.it