Dario Fo dipinge “Il drago tra le fanciulle”

Pubblicato il 20 ottobre 2011 19:13 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 19:16

ROMA, 20 OTT – ''Cosa dipingo? Uno dei miei ultimi quadri s'intitola 'Una serata gentile e delicata in casa del Drago'''. A raccontarlo e' il premio Nobel Dario Fo, oggi a margine della presentazione di Eclap, archivio on line delle arti dello spettacolo in Europa, da oggi arricchito di moltissimo materiale proveniente dalla compagnia e dall'archivio di Dario Fo e Franca Rame.

''Se penso a Dario – aveva detto poco prima la sua compagna di una vita – lo vedo sempre chino a scrivere con uno dei suoi quattro assistenti. Ultimamente pero' dipinge tantissimo, dalla mattina presto alla sera. E sono quadri enormi, di 3-5 metri. Solo negli ultimi tempi ne avra' fatti una cinquantina''.

Ma cosa dipinge maestro? ''Pezzi di memoria di quello che sta succedendo al nostro tempo – risponde lui – Una delle mie ultime opere rappresenta una nave rovesciata vicino ad un'isola con gli africani che annegano. E poi un'altra s'intitola 'Una serata gentile e delicata in casa del Drago'.

C'e' lui, il Drago, al centro, circondato da tutte queste giovani fanciulle. E' una lettura satirica di quello che sta accadendo''. In mansarda, aggiunge la Rame, ''abbiamo oltre 20mila disegni di Dario. Con Brera faremo un lavoro enorme: verranno tutti fotografati e digitalizzati. E io potro' morire contenta''.