“I will survive dancing Auschwitz”: il ballo del sopravvissuto spopola su You Tube

Pubblicato il 12 luglio 2010 16:28 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2010 18:18

L’artista australiana Jane Korman realizza insieme ai tre figli e al padre Adolk di 89 anni sopravvissuto ad Auschwitz, una discussa videoinstallazione.

“I will survive: Dancing Auschwitz”, questo il titolo, mostra le tre generazioni – nonno, figlia e nipoti – ballare sulle note della canzone di Gloria Gaynor davanti ad alcuni ex campi di concentramento europei.

Per le associazioni ebraiche, il video è troppo irrispettoso per i sopravvissuti e per i defunti dei campi di concentramenti. “Un’interpretazione fresca della memoria storica”, risponde l’artista accusata tra l’altro di aver strumentalizzato il dramma dell’olocausto. Il padre commenta invece: “Ballando abbiamo solo affermato la nostra esistenza”.

Il video, lanciato già nel 2009, ha avuto un successo notevole su You Tube (10mila contatti in pochi giorni) anche perché ripreso da alcuni siti neonazisti: