Modigliani falsi. Vittorio Sgarbi: “Toh, erano veri. Giudice Usa ricusa le perizie italiane”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 febbraio 2018 12:37 | Ultimo aggiornamento: 22 febbraio 2018 12:37
I Modigliani falsi di Genova sono veri? Vittorio Sgarbi dice di sì

Modigliani falsi. Vittorio Sgarbi: “Toh, erano veri. Giudice Usa ricusa le perizie italiane”

ROMA – La notizia per ora non è confermata da nessuno, ma se fosse vera sarebbe l’ennesima sorpresa nel caso dei quadri falsamente attribuiti a Amedeo Modigliani esposti alla Mostra del Palazzo Ducale prima di essere sequestrati. Bisogna fidarsi di Vittorio Sgarbi che in un articolo su Il Giornale (“Toh, i Modigliani sono veri”) annuncia una notizia bomba.

Il giudice federale di Houston, Greg Abbott, ricevuta la notitia criminis dei supposti falsi Modigliani di Genova dal collezionista e mercante d’arte Joseph Gutmann (notizia riservata), ha ricusato le perizie di esperti giudicati senza competenza specifica come Maria Stella Margozzi e Isabella Quattrocchi. (Vittorio Sgarbi, Il Giornale)

Del provvedimento americano non c’è traccia, se vera confermerebbe le riserve dello stesso Sgarbi sui periti chiamati a dirimere la controversia. Il critico d’arte cita l’accenno dei periti, giudicato ridicolo, alle “cornici provenienti dall’Est europeo e dagli Stati Uniti, per nulla ricollegabili, né come contesto né come periodo storico a Modigliani”.

Il giudice Abbott avrebbe, secondo Sgarbi, nominato altri esperti (Nicolas Andrei Serota, già direttore di Tate Gallery, Glan D. Lowry, Michael Govan e Giovanni Papi) che contesterebbero le conclusioni dei colleghi italiani. Quel giudizio sulle tele incriminate, “grossolanamente falsificate”, sia nel tratto che nel pigmento del colore, sarà ribaltato? Si attendono sviluppi ulteriori.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other