Il Rinascimento e il nudo in mostra alla Royal Academy of Arts di Londra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2018 6:18 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2018 18:26
metoo londra

Il Rinascimento e il nudo in mostra alla Royal Academy of Arts di Londra

LONDRA – Il movimento #MeToo entra negli allestimenti museali: la Royal Academy of Arts di Londra ha annunciato che la mostra “The Renaissance Nude”, prevista per il prossimo marzo 2019, avrà opere con nudi maschili e femminili.

Per Rumberg, della Royal Academy, a The Telegraph ha riferito di aver trovato interessante quanto la mostra abbia cambiato significato nel corso del “clima culturale” del 2018.

Dall’inizio della pianificazione della mostra, quasi tre anni fa, le arti – tra cui televisione, cinema e teatro – in seguito alle accuse di abusi sessuali messi in luce da #MeToo hanno dovuto rivedere il loro rapporto e il trattamento riservato alle donne.

Rumberg sostiene che se è vero che storicamente nell’arte ci sono più donne che uomini, ci si dovrebbe chiedere “quali sono le differenze nel modo in cui vengono raffigurati i corpi maschili e femminili?”.

Alla mostra The Renaissance Nude, realizzata in collaborazione con il J. Paul Getty Museum USA, verranno esposte 85 opere realizzate dal 1400 al 1530 da grandi maestri quali Tiziano, Raffaello, Michelangelo Bronzino, Leonardo, Dürer e Cranach che tracceranno una linea di sviluppo de “l’idea e l’ideale” del nudo in Europa nell’epoca rinascimentale.