Salvator Mundi, il dipinto più costoso al mondo non sarà mai esposto? Esperto: “Dubbi autenticità”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 29 Maggio 2019 5:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2019 21:01
Salvator Mundi, dipinto di Leonardo non sarà esposto: ecco il motivo

Salvator Mundi, il dipinto più costoso al mondo non sarà mai esposto? Esperto: “Dubbi autenticità”

ROMA – Salvator Mundi, il dipinto a olio più costoso del mondo, venduto a 450 milioni di dollari, e attribuito a Leonardo da Vinci, non sarà mai essere esposto al pubblico poiché permarrebbero dei dubbi sull’autenticità, secondo quanto sostiene lo storico dell’arte britannico Ben Lewis.

Il quadro, risalente al 1499, venduto nel 2017 da Christie’s a New York, è stato acquistato dal Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi, dietro ci sarebbe Mohammed bin Salman, principe ereditario saudita, e avrebbe dovuto essere esposto al Louvre Abu Dhabi sull’isola di Saadiyat. 

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo, doveva essere prestato al Louvre di Parigi ma l’esposizione ad Abu Dhabi è stata posticipata a data da destinarsi e il temporaneo trasferimento a Parigi è bloccato. L’intera vicenda alimenta le voci secondo cui il dipinto non appartenga a Leonardo da Vinci, ma a Bernardino Luini (Dumenza, circa 1481 – Milano, 1532), discepolo del maestro del Rinascimento.

Secondo Matthew Landrus, ricercatore presso il Wolfson College di Oxford e uno dei massimi studiosi di Leonardo, solo una piccola parte, che oscilla tra il 5-20%, sarebbe opera di Leonardo intervenuto sul dipinto a lavoro finito e solo sulle ombreggiature con la tecnica dello sfumato. 

“Quante sono le possibilità che venga esposto? E’ una domanda da 450 milioni di dollari. Le mie fonti interne al Louvre sostengono che pochi conservatori di musei pensano che il dipinto sia opera di Leonardo da Vinci”, ha detto Ben Lewis intervenendo all’Hay Festival of Literature nel Galles. “E’ molto improbabile che venga esposto e il proprietario non può prestarlo, il valore scenderebbe a 1,2 milioni di dollari” e scherzando aggiunto:”E’ come se fosse il più recente prigioniero politico saudita: non osa mostrare il suo volto”. (Fonte: Daily Mail )