I tesori valdostani aprono le porte ai visitatori per 7 giorni

Pubblicato il 26 Marzo 2011 7:07 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2011 1:21

AOSTA – Con i suoi numerosi beni storico-monumentali, siti di interesse artistico e spazi espositivi la Valle d’Aosta aderisce alla 13/a edizione della ‘Settimana della Cultura’, in programma in tutta Italia dal 9 al 17 aprile, proponendosi di coinvolgere la popolazione nella valorizzazione del proprio patrimonio culturale. Durante il periodo della manifestazione, l’ingresso a tutti i siti archeologici, alle sedi espositive e ai castelli di proprieta’ dell’Amministrazione valdostana sara’ gratuito, cosi’ come l’entrata allo spettacolo teatrale ‘Edipo re’ e alle pellicole presentate nella rassegna ‘Giro del mondo in 80 film’, all’interno della ‘Saison culturelle’.

Il programma degli eventi prevede, inoltre, una serie di appuntamenti speciali in tutta la regione. Tra gli altri: l’apertura serale straordinaria del castello di Issogne l’11 aprile, con musica di accompagnamento; visite guidate gratuite ai siti archeologici di Aosta: criptoportico forense, area funeraria fuori Porta Decumana e villa romana della Consolata il 9, 10, 16 e 17 aprile; il concerto ‘Il viaggio del mandolino barocco’ al castello reale di Sarre il 16 aprile; un concerto al castello Sarriod de La Tour di Saint-Pierre il 9 aprile; lo spettacolo teatrale ‘Vita di Anselmo di Aosta’, previsto nella Cittadella dei giovani del capoluogo valdostano il 12 aprile. E ancora conferenze al Museo archeologico regionale e alla Biblioteca regionale, entrambi ad Aosta, e al Forte di Bard.

Il fitto calendario comprende anche visite guidate a tema del nuovo percorso del Museo archeologico regionale, con l’accompagnamento di archeologi e restauratori con musiche e letture, la conferenza/spettacolo ‘Da Gilgamesh a Omero. Immagini e voci da un mondo perduto’ (9 aprile alla Biblioteca regionale), e l’apertura straordinaria della cappella di Casa Nicole a Bard il 9, 10, 16 e 17 aprile. Il museo delle piante officinali ‘Maison des anciens remedes’ di Jovencan proporra’ serate a tema il 15 aprile e visite guidate per adulti, mentre la Fondazione Natalino Sapegno garantira’ l’apertura straordinaria della Tour de l’Archet di Morgex (sede della Fondazione) con visite guidate gratuite tutti i pomeriggi ed accesso libero alla mostra biografica dedicata al celebre letterato intitolata ‘La letteratura forma di tutta la nostra vita’.

Inoltre, il Forte di Bard prevedera’ ingressi con biglietto unico ridotto per piu’ esposizioni alle mostre allestite nella ex fortezza sabauda, mentre la Fondation Grand-Paradis organizzera’ visite guidate gratuite al castello di Introd, alla Maison Bruil di Introd, alla Maison de Cogne Gerard-Dayne’, e ingresso libero ai centri visitatori del Parco nazionale Gran Paradiso di Cogne, Rhemes-Notre-Dame e Valsavarenche. A Gressoney-La-Trinite’ vi sara’ l’apertura straordinaria dell’Ecomuseo Walser, con visite gratuite su prenotazione, cosi’ come in tutti i 17 musei etnografici valdostani della rete ‘Musei in cammino’ che propone un unico percorso regionale. Infine, durante la Settimana della Cultura sara’ possibile ammirare il Museo del Tesoro della Cattedrale di Aosta, il 9, 10, 13, 14, 16 e 17 aprile, nonche’ visitare il castello di Cly con visite guidate il 10 aprile, oppure partecipare alla ‘Yuri’s night a Saint-Barthelemy’ all’Osservatorio astronomico di Saint-Barthelemy, serata che prevede una conferenza, lo spettacolo del Planetario e l’osservazione del cielo il 12 e 19 aprile.