La vedova von Thyssen: “Vendo alla Spagna per 700 milioni la mia collezione d’arte”

Pubblicato il 2 Marzo 2010 18:47 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2010 14:44

Carmen von Thyssen

Una delle collezioni d’arte più ricche del mondo, quella dei baroni von Thyssen, potrebbe essere acquistata integralmente dal Ministero della Cultura spagnolo con una opzione di acquisto in 25 anni, malgrado le disastrate finanze spagnole. Carmen von Thyssen, la vedova del barone ha dichiarato che è vicino un accordo col ministro della Cultura Angeles Gonzales Sinde per la cessione dei 700 quadri dell’eredità Thyssen, ai quali si aggiungerebbero anche altri suoi 240 dipinti. Secondo la casa d’aste Sotheby’s il valore complessivo della doppia collezione si aggira sui 700 milioni di euro.

Si tratta di una delle raccolte di opere d’arte “assolute” più preziose d’Europa e del mondo intero. La signora Thyssen ha spiegato in una lunga intervista al  giornale El Pais che la trattativa comprende anche la collocazione in un grande muso delle opere e che, malgrado le numerose offerte, provenienti da tutto il mondo, spera di poter concludere con lo Stato spagnolo.

Attualmente l’intera collezione von Thyssen comprende tremila opere (le 1100 in discussione per la vendita sono solo una parte) e la proprietaria ha confermato che sta continuando a comprare. La collezione comprende alcune opere cosiddette “maestre”, collocate sopratutto nel secolo XIX. Tra i pezzi più conosciuti il san Pietro di Simone Martini, l’Esclusa di John Constable, una delle opere più celebri della pittura inglese, Idas y Venidas in Martinica di Paul Gauguin, Canal de Midi di Matisse, la casa nelle Rose di Claude Monet e altri capolavori assoluti della scuola degli impressionisti francesi.