Gramellini sulla Stampa: “I compagni di Beppe”

Pubblicato il 31 Ottobre 2012 11:55 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2012 11:55
Secondo Massimo Gramellini, gli elettori di Beppe Grillo sono quelli del centrosinistra (Foto Lapresse)

ROMA – La “stragrande maggioranza” di chi vota Beppe Grillo è di centrosinistra. A scoprirlo è stata un’analisi dell’Istituto Cattaneo sul voto in Sicilia. A dare l’eco alla notizia c’ha pensato Massimo Gramellini, con il suo “Buongiorno” sulla Stampa del 31 ottobre, dal titolo “Compagni di Beppe”. 

Gramellini sottolinea come il Movimento 5 Stelle abbia “catturato” non gli elettori di centrodestra, delusi da Silvio Berlusconi. Loro si sono astenuti “in massa”.

Scrive Gramellini:

La stragrande maggioranza degli elettori di Grillo proviene dai partiti di centrosinistra. L’analisi dell’Istituto Cattaneo sui flussi del voto siciliano smonta un luogo comune. Ad accendere le Cinque Stelle non è il popolo deluso da Berlusconi, che in Sicilia si è astenuto in massa. Sono il lettore del ‘Fatto’, lo spettatore di Santoro, il progressista stremato dai ghirigori della nomenclatura rossa e rosé, in particolare da quella del Pd, che in cinque anni è passato da 505 mila a 257 mila voti: un trionfo davvero storico. Chiunque si sia preso la briga di togliere l’audio all’ugola di Grillo per leggerne i programmi, si sarà imbattuto in parole come “ambiente”, “moralità della politica”, “scuola pubblica”, “bene comune”. Il vocabolario del perfetto democratico. Gli stessi attivisti del movimento, (…).