“L’aborto, Cristo e la nostra coscienza”. Sul Sole 24 Ore il contestato discorso di Barack Obama all’università di Notre dame

Pubblicato il 19 maggio 2009 14:55 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2009 14:57

Il Sole 24 Ore ha pubblicato in prima pagina il discorso del presidente degli Stati Uniti Barack Obama agli studenti dell’università cattolica di Notre Dame nell’Indiana. Un posto dove il nuovo capo della Casa Bianca non era ben visto per le sue posizioni in materia di aborto, diritti omosessuali e ricerca sulle staminali e dove è stato infatti contestato. Blitz vi propone le sue parole come articolo del giorno.

[…] Il militante omosessuale e il pastore evangelico possono deplorare entrambi le grandi sofferenze provocate dal virus Hiv, ma non riuscire a colmare il divario culturale che li separa e unire i loro sforzi. Chi è contrario alla ricerca sulle cellule staminali magari lo fa sulla base di un’ammirevole fede nella sacralità della vita, ma la stessa motivazione muove i genitori di un bambino malato di diabete giovanile, convinti che questa ricerca possa alleviare le sue sofferenze. La domanda allora è: come possiamo fare per risolvere questi conflitti? Siamo in grado di unire le nostre mani in uno sforzo comune? Come impegnarci in un dibattito acceso in quanto cittadini di una democrazia vivace e variegata? Come può ciascuno di noi non arretrare sui propri principi e al tempo stesso lottare per quello che consideriamo giusto, senza demonizzare, come diceva padre John, chi dall’altra parte nutre convinzioni altrettanto salde? E naturalmente la questione dell’aborto è il tema dove queste domande insorgono con maggior forza. […]