Golfo Aranci (Olbia), per controllare la barca si tuffa e annega: muore Luca Carta

Pubblicato il 1 Settembre 2010 17:04 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2010 10:30

Dopo una mattinata trascorsa con un cugino a bordo di una piccola barca, durante il ritorno in porto si è accorto che qualcosa non andava e si è tuffato per controllare lo scafo. Ha però avuto un malore ed è annegato in poco più di un metro d’acqua. E’ morto così Luca Carta, di 23 anni.

La disgrazia è avvenuta nei pressi della darsena davanti al porticciolo dei pescatori di Golfo Aranci. Quando il cugino si è accorto che Luca stava male ha cercato di riportarlo a bordo e ha lanciato l’allarme a Capitaneria di porto e Carabinieri.

Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, il cui equipaggio però non ha potuto far altro che constatare il decesso di Carta per asfissia da annegamento. Dopo i rilievi di rito, il magistrato di turno ha disposto la restituzione del corpo ai familiari.