Guide turistiche: protesta a Roma giovedì 10 dicembre

Pubblicato il 7 Dicembre 2009 20:31 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2009 20:31

Le guide turistiche italiane proclamano lo stato di mobilitazione generale contro la proposta del Governo di trasformare la figura della guida turistica provinciale (o regionale) in guida nazionale.

Giovedì 10 dicembre ci sarà una manifestazione a Roma a cui hanno aderito le sigle del settore Angt, Confesercenti-Federagit, Sngt, Fisascat-Cisl, Uil-Tucs, Cgil-Filcams.

In una nota congiunta le organizzazioni sottolineano che «secondo la definizione accettata a livello internazionale, la guida turistica interpreta il patrimonio culturale di uno specifico territorio e ne possiede una conoscenza approfondita, a garanzia della qualità dei servizi prestati al turista. Il ministro del Turismo Brambilla e delle Politiche comunitarie, Andrea Ronchi vorrebbero modificare la legislazione vigente, istituendo la figura professionale della guida nazionale».

Una modifica che potrebbe essere realizzata «inserendo nel decreto di recepimento della Direttiva sui servizi (Bolkenstein) un articolo di modifica dell’esercizio della professione». Ma secondo le organizzazioni di categoria, questo «non risponde nè ad un’esigenza del turismo italiano, nè tantomeno ad una normativa europea, ma sembra essere il frutto di indebite pressioni esercitate da alcuni grandi tour operator che puntano ad ottenere prezzi più bassi sul mercato».