Scontri ad Arcore, liberi i due giovani arrestati. Escono tra gli applausi

Pubblicato il 7 Febbraio 2011 15:01 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2011 18:02

MONZA – Sono stati entrambi scarcerati Giacomo Sicurello e Simone Cavalcanti, i due giovani arrestati domenica 6 gennaio in relazione agli scontri avvenuti ad Arcore davanti alla residenza del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Lo hanno riferito i loro legali. A proposito delle violenze, il ministro degli Interni Roberto Maroni aveva detto: ”Sono fatti che vanno colpiti e continueremo a farlo. Oggi c’è il processo per direttissima e spero che chi si è reso responsabile dell’aggressione ai poliziotti subisca una condanna esemplare”.

Come spiegato dagli avvocati Mauro Straini ed Eugenio Losco, nei confronti dei due indagati non è stata applicata alcuna misura cautelare, anche se l’arresto è stato convalidato. Il processo è stato rinviato al 7 marzo  per la discussione nel merito. La decisione del giudice di Monza è stata salutata con applausi da un gruppo di amici dei due giovani che si trova all’esterno dell’aula.

Il giudice, scarcerando i due giovani arrestati ieri, nel provvedimento ha definito il loro ruolo nei disordini ”connotato da non particolare gravità”.

[gmap]