Beppe Grillo: “Ora usate la dolcezza, tanto sono morti. E niente Aventino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2014 18:14 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2014 18:14
Beppe Grillo

Beppe Grillo

ROMA, – “Usate l’arma della dolcezza: gli altri sono morti fategli una carezza”. Beppe Grillo raduna i parlamentari per fare il punto sugli avvenimenti degli ultimi giorni ma li avverte:

“Va bene lo scontro ma dobbiamo restare in Parlamento” e per restarci va bene uno scontro, anche duro ma sempre senza esagerare. Non dobbiamo dare la sensazione che vogliamo andare via dal Parlamento: la gente ha capito quello che stiamo facendo ma dobbiamo restare lì essendo politicamente asfissianti”.

Quanto agli insulti, volati in questi giorni, Grillo spiega che lui ha sufficiente autorevolezza per dire parolacce. Cosa che non vale per i suoi deputati:

“Io – ha sottolineato Grillo – mi sono fatto 40 anni di palchi ed ho l’autorevolezza per mandarli tutti a quel paese. Per dire le parolacce ci vuole autorevolezza”.

Ma ai deputati che hanno alzato i toni, soprattutto a De Rosa e Sorial concede comunque un abbraccio, un moto di comprensione. Grillo è con loro per esortarli ad andare avanti: “Nei sondaggi andiamo bene”.

“State facendo un buon lavoro e – ha aggiunto il leader M5S – tra un po’ mi sorpasserete e tra qualche mese potrete dire anche voi ‘Grillo chi?'”. “Cresciamo e dobbiamo andare avanti così”.

Però, aggiunge “bisogna fare molta attenzione, state molto attenti alla querele perché sapete che le nostre regole prevedono che dopo una condanna non si può essere ricandidati”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other