beppe grillo

Beppe Grillo: “Colpo di Stato. Boldrini dimettiti”. Lei: “Vicenda chiusa”

Beppe Grillo torna alla carica: "In atto un colpo di Stato. Boldrini dimettiti"

Beppe Grillo

ROMA – “In Italia è in corso, ora, un colpo di Stato. Non puoi più far finta di nulla”. Torna alla carica il leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, che dal suo pulpito-blog si scaglia nuovamente contro la riforma elettorale, il decreto Imu-Bankitalia e la ghigliottina decisa da Laura Boldrini. Questa “è la fine della democrazia”, dice Grillo invitando, senza mezzi termini, la presidente a dimettersi.

Ai cronisti che le chiedevano di commentare la nuova richiesta da parte del leader 5 Stelle, Boldrini risponde: “Per me è una vicenda chiusa. E’ già stata abbastanza penosa”.

Questo uno stralcio dell’ennesima nota di attacco da parte di Beppe Grillo:

“In questi anni – spiega – ci sono stati molti colpetti di Stato dall’adozione del Porcellum che ha creato un Parlamento di nominati dai partiti, all’uso indiscriminato dei decreti-legge che ha spossessato il Parlamento della funzione legislativa con il beneplacito del Presidente della Repubblica. La scorsa estate c’è stato un tentativo di colpetto di Stato per scardinare la Costituzione modificando l’articolo 138, ma è stato sventato dal M5S. La volontà popolare viene rappresentata dagli eletti in Parlamento e l’Italia, secondo la Costituzione, è una Repubblica parlamentare. Così dovrebbe essere, ma non è così”.

To Top