Il Giornale: “Beppe Grillo vuole la sua tv. Serve il decoder, costa 60 euro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 18:11 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 18:31
M5S, Grillo in piazza incontra i simpatizzanti del Movimento in Corteo verso il Colosseo

Beppe Grillo

ROMA – Vuoi vedere la tv di Beppe Grillo? Serve il decoder, costa 60 euro. E’ quello che scrive Il Giornale: il leader del Movimento 5 Stelle vorrebbe provare a fare evolvere il progetto della web tv del Movimento, La Cosa, sbarcando sul digitale terrestre. Ma, a sentire quello che scrive Il Giornale, serve un decoder da 60 euro per vederla. Scrive Il Giornale:

Tra poco questo canale nato e cresciuto sul web sbarcherà anche sul piccolo schermo. Per vederla servirà un decoder da 60 euro.

Tecnicamente si tratta di un progetto “opensource” senza scopi di lucro che, attraverso un normalissimo decoder, permetterà anche a chi non bazzica la rete (agli anziani, per esempio), di poter seguire il palinsesto politico di Beppe Grillo. A pensarci bene è una vera e propria rivoluzione. Che contraddice quanto era stato detto – e fatto – sino ad ora, ma sicuramente va a colmare un gap (le fasce sociali non raggiunte dal web). Grillo ancora una volta cambia idea, ma non è una novità. Lo ha già fatto in modo clamoroso per i computer, che fino a non molto tempo per lui fa andavano distrutti e che invece sono diventati il volano del suo successo politico. E in precedenza era già avvenuto per la pubblicità, che Grillo prima attaccava duramente e che poi aveva accettato di fare (per una nota marca di yogurt).

Beppe Grillo però sul suo blog smentisce:

La Cosa non è una televisione, ma un web channel e non distribuirà alcun decoder come riportato oggi da giornalisti (?) male informati. La Cosa è trasmessa (e lo sarà) solo sul sito ufficiale.

In effetti non serve alcun decoder esclusivo per vedere la tv di Grillo. Semplicemente, chi volesse vedere il web sulla tv, ha bisogno di un apparecchio specifico che costa, appunto, circa 60 euro. Nessun “decoder 5 Stelle” insomma.