beppe grillo

Elezioni Sicilia: M5s primo partito per voti e seggi. Poi Forza Italia, Pd terzo

elezioni-sicilia-risultati

Risultati elezioni regionali Sicilia: M5s primo partito

PALERMO – Il Movimento 5 Stelle è il primo partito in Sicilia come voti conquistati: i risultati definitivi delle elezioni regionali dicono che la lista M5s ha preso il 26,70% (513.359 voti), pari a 19 seggi. Forza Italia ha preso il 16,40% (315.056 voti), pari a 12 seggi, mentre il Pd si è fermato al 13,00% (250.633 voti), pari a 11 seggi.

Nonostante il presidente sia Nello Musumeci (e non il candidato grillino Giancarlo Cancelleri), i vertici M5s guardano ai numeri come un successo, tanto che il candidato premier Luigi Di Maio ha detto: “Il voto non ci porta alla presidenza della Sicilia, ma da qui parte un’onda che tra 4 mesi ci può portare al 40% e a Palazzo Chigi. Molti astenuti siciliani si pentiranno di aver riportato in Regione chi ha speculato finora”. Fatto sta che ora i grillini ritengono Silvio Berlusconi (e in generale il centrodestra) come avversario più credibile anche a livello nazionale.

L’M5s, che avanza pure il sospetto di “brogli”, festeggia il miglior risultato di lista. Mentre si apre il ‘processo’ a Matteo Renzi e al Pd: il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari è fuori dalla partita (18,6%), pur triplicando i voti della sinistra di Claudio Fava (6,2%). Ma tra i siciliani il primo ‘partito’ resta ancora una volta quello dell’astensione: alle urne solo il 46,76% dei votanti.

E al termine di una campagna elettorale segnata dalle polemiche il M5s si spinge oltre. Manlio Di Stefano evoca il “rischio brogli” e Cancelleri si rifiuta di chiamare Musumeci: “E’ una vittoria contaminata dagli impresentabili e dalla complicità dei media”.

To Top