“Grillo è sempre un pagliaccio”. Gasparri: bloccare sbarchi con politiche serie

di Mario Tafuri
Pubblicato il 10 agosto 2015 7:33 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2015 21:45
"Grillo è sempre un pagliaccio". Gasparri: bloccare sbarchi con politiche serie

Maurizio Gasparri: “Grillo è sempre un pagliaccio”

ROMA. Beppe Grillo, per Maurizio Gasparri,

“è sempre un pagliaccio”.

Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato, sul proprio profilo Facebook attacca a muso duro il fondatore del Movimento 5 stelle, che sabato 8 agosto aveva chiesto maggiore durezza nell’approccio al problema dei profughi e degli sbarchi.

Beppe Grillo, ha scritto Maurizio Gasparri,

“non ha cambiato mestiere. Invoca giri di vite sull’immigrazione ma i suoi seguaci furono decisivi per cancellare in Parlamento con il Pd il reato di immigrazione clandestina. Gli sbarchi vanno bloccati con politiche serie in Italia e in Africa. I pentimenti di Grillo sono una buffonata. Resti a fare il radicalchic nelle sue spiagge toscane e sarde”.

Beppe Grillo aveva invocato

“Giro di vite sui permessi di soggiorno per protezione umanitaria, che solo l’Italia concede in massa. Sorveglianza più stretta dei profughi nel sistema di accoglienza. Istituzione di sistemi efficienti per il rimpatrio forzato delle persone cui viene respinta la domanda di asilo. Procedura specifica per la trattazione dei ricorsi contro il diniego dell’asilo”.