Luigi Di Maio: “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2017 9:45 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2017 9:45
Luigi Di Maio: "Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier"

Luigi Di Maio: “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier”

ROMA – “Se gli iscritti lo vorranno sarò candidato premier. Il nostro schema è obiettivo 40%. Nel 2013 nessuno ci credeva e siamo arrivati ad essere il primo partito ed anche sul risultato del referendum, che non mi voglio intestare, nessuno si aspettava che finisse addirittura a 60 a 40%”. Lo ha detto Luigi Di Maio a Radio Capital rispondendo alla domanda se non sia velleitario puntare a prendere il 40% dei voti alle elezioni per non dover fare alleanze per governare.

Di Maio quindi ha parlato di una possibile alleanza con la Lega: “Io non ho nessuna affinità con chi dice di dare fuoco sotto il Vesuvio. Se arriviamo primi alle elezioni ci presentiamo alle Camere e chiediamo di darci la possibilità di governare, votando sulle leggi. Nessuno si aspetti poltrone in cambio”.

Quindi su Renzi: “L’ossessione di Renzi per il M5s? Io preferisco parlare di temi. Non credo che i cittadini vittime della buona scuola o del jobs act pensino che il problema siano i 5 Stelle”. “Più che un test nazionale, il voto del 5 novembre lo vedo come un referendum: si può votare contro chi ha usato la Sicilia come un bancomat o votare per noi”. “E’ ovvio che il voto in Sicilia sarà un segnale utile. Anche nel 2012 dopo il successo in Sicilia siamo diventati la prima forza politica a livello nazionale” alle elezioni del 2013.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other