M5S, eccedenza di stipendi e diarie: i parlamentari restituiscono altri 2,5 mln

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2014 13:31 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2014 13:32

movimento5stelleROMA – Tutti gli scontrini dei parlamentari del Movimento 5 Stelle, le indennità restituite, fruttano altri 2,5 milioni di euro. Che si vanno a sommare al milione e mezzo già versato da inizio legislatura. Senza contare i 42 milioni di rimborsi elettorali che spettavano al M5S ma a cui il Movimento ha rinunciato.

L’eccedenza di stipendi e diarie di deputati e senatori del M5S è stata versata sul fondo di garanzia statale per le Piccole e Medie Imprese, che sarà da ora in poi la destinazione definitiva per tutte le restituzioni mensili dei Cinque Stelle. Lo annuncia il movimento sul blog di Beppe Grillo ricordando che questa cifra si va ad aggiungere al milione e mezzo di euro restituiti a giugno al Fondo di ammortamento per la diminuzione del Debito pubblico. In totale da inizio legislatura sono stati restituiti oltre 4 milioni di euro che si sommano ai 42 milioni di rimborsi elettorali che spettavano al M5S e a cui il Movimento ha rinunciato.