M5S: epurati e dissidenti fondano Democrazia in Movimento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 febbraio 2014 14:21 | Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2014 14:22
Beppe Grillo

Beppe Grillo

ROMA – Epurati, dissidenti, critici del Movimento 5Stelle hanno fondato Dim, Democrazia in Movimento. Si sono dati appuntamento domenica 9 febbraio ad Aprilia, sotto la guida di Alessandro Crociata:

«Secondo la filosofia grillina – spiega Crociata – le “non regole” dei 5Stelle consentirebbero al cittadino di partecipare alla vita pubblica attraverso una forma di democrazia partecipata e diretta. L’inganno di Grillo consiste nel fatto che, essendo lui proprietario del marchio, in realtà diventa il “dittatore” del movimento e il “padrone” dei 160 parlamentari che controlla con la minaccia di togliergli l’uso del suo simbolo».

Tra di loro anche Fulvio Biagini, altro dissidente 5 Stelle che tempo fa scrisse le 20 domande a Beppe Grillo che ora ispirano il nuovo movimento ispirato a una maggiore trasparenza:

«Chi sono gli amministratori del Portale? Dove è fisicamente il server? Chi ha accesso alle informazioni sensibili? Come vengono scelti gli ammini-stratori? Quanti sono gli iscritti, quanti operano regolarmente? Come si pensa di garantire trasparenza nelle votazioni? Chi ne certifica i risultati e come? Sarà possibile per tutti i cittadini verificare le operazioni di voto, scrutino e proclamazione degli eletti?».