Berlusconi: “Coi ministri tutto chiarito. I panni sporchi si lavano in casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2013 18:46 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2013 19:50
Berlusconi alla riunione del Pdl (foto Ansa)

Berlusconi alla riunione del Pdl (foto Ansa)

ROMA – Una “sgridata” e poi la pace. Silvio Berlusconi racconta così e così vuol chiudere l’incidente con i ministri Pdl che poco hanno gradito le dimissioni imposte e la dura presa di posizione del Il Giornale nei loro confronti.

Nel corso del vertice di lunedì pomeriggio, vertice in cui solo Berlusconi ha parlato, è arrivata prima la stoccata:  “I panni sporchi si lavano in casa”.  Così i “ribelli”, quelli che non hanno capito la linea del capo sulla fiducia al governo Letta, sono serviti.

Ecco che ha detto Berlusconi:

“Dobbiamo restare uniti, non dobbiamo dare all’esterno l’impressione che sta dando il Pd, i panni sporchi si lavano in casa. Quello che hanno fatto i ministri lo hanno fatto in buona fede ma abbiamo chiarito tutto.”.

Subito dopo è arrivata la frase per chiudere il caso: “Con loro è tutto a posto”. Dimissioni confermate, esecutivo Letta “esperienza conclusa” a parte i 7 giorni per votare provvedimenti economici. E il dissenso Pdl? Dalla riunione esce perplesso solo Fabrizio Cicchitto. Per il resto silenzio.