Berlusconi e Dell’Utri: addio vitalizio anche per loro, condannati per reati gravi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2015 17:43 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2015 17:50
Berlusconi e Dell'Utri fra i senatori condannati privati del vitalizio

Berlusconi e Dell’Utri (LaPresse)

ROMA – Ci sono anche Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri fra gli ex senatori ai quali il Senato ha revocato il vitalizio, in quanto condannati in via definitiva per reati gravi. Forza italia ha abbandonato i lavori dell’ufficio di Presidenza.

I nomi di Berlusconi e Dell’Utri vanno ad aggiungersi a quelli di altri otto senatori, fra i quali Vittorio Cecchi Gori, il regista Pasquale Squitieri, l’ex senatore Dc Giorgio Moschetti. Ed ancora Franco Righetti, ex Margherita, l’ex dc Enzo Inzerillo
e l’ex Forza Italia, Franco Girfatti.

La Camera aveva revocato il vitalizio a dieci deputati: Massimo Abbatangelo (ex deputato di Msi), Giancarlo Cito (ex sindaco di Taranto, ex Msi, oggi in Fi), Robinio Costi (ex Psdi); Massimo De Carolis (ex Dc); Francesco De Lorenzo (ex ministro della Sanità, ex Pli); Giulio Di Donato (Ex Psi); Pietro Longo (Ex Psdi); Raffaele Mastrantuono (Ex Psi); Gianstefano Milani (ex Psi) e Gianmario Pellizzari (ex Dc).