berlusconi

Berlusconi: “Resto qui e combatto fino alla fine”

berlusconiROMA – Sono passati pochi minuti dalla notizia che riguarda Berlusconi: indagato per corruzione di testimoni insieme ai suoi avvocati. E subito l’ex premier ha pronta la reazione:

“Io sono qui e resto qui, sentendo su di me chiara e forte tutta la responsabilità che mi viene dalla fiducia e dal voto dei cittadini. Resto in campo, più convinto che mai di dover combattere fino alla fine per veder prevalere quello in cui credo profondamente”.

Chiunque in Italia voglia “vedersi riconosciuta da un magistrato una propria ragione deve aspettare anni ed anni. Talvolta un decennio e più. E hanno il coraggio di chiamare tutto ciò giustizia! Nell’Italia di oggi potremmo tranquillamente dire: ‘La legge è ugualmente ingiusta per tutti i cittadini'”, aggiunge.

“Dal 1993 ad oggi il sistema giudiziario più ingiusto e inefficace” d’Europa “ha deciso di erigersi a paladino della democrazia e che i cittadini con il loro voto non erano in grado di scegliere da chi essere governati, ha deciso che la politica andava commissariata. O meglio, che una certa parte della politica andava commissariata”.

To Top