Daniela Santanchè: “Voterò la fiducia a Berlusconi, non a Letta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 19:22 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 19:22
Daniela Santanchè: "Voterò la fiducia a Berlusconi, non a Letta"

Daniela Santanchè: “Voterò la fiducia a Berlusconi, non a Letta” (LaPresse)

ROMA, 2 OTT – Per Daniela Santanchè è stata una giornata tremenda. Dopo aver offerto ad Angelino Alfano la sua testa su un piatto d’argento, si è trovata a dover dichiarare: ”Voterò la fiducia a Silvio Berlusconi e non a Letta”. Cosa significa, che voterà la fiducia come estremo atto di fedeltà a Berlusconi? O che non voterà la fiducia? Alla Camera l’ardua sentenza.

Intanto le tocca rispondere ad altre domande. Il futuro del partito? “Lo vedo”. Estremista? “Sono orgogliosa di esserlo”.

Poi porta il discorso sui “traditori”: “Ho offerto la mia testa ad Alfano su un vassoio d’argento. Lui non mi ha risposto. Ora spero che su quel vassoio non ci finisca la testa di Berlusconi”.

“Dopo l’atto di generosità di Berlusconi non ci voglio credere che stiano facendo un nuovo gruppo”.

In ogni caso: “Il tempo è galantuomo: ci sono ancora i supplementari…. La giornata è stata drammatica, traumatica. Non so se sia bella per gli italiani e il futuro del Paese”.

Triste? E perché? Oggi ha vinto Berlusconi, che è il più bravo di tutti, e non è affatto all’angolo: è sempre centrale”. Al contrario, afferma, ”oggi il Pd era basito, li ha spiazzati: non sanno più che dire né che pesci pigliare”. Quanto al partito, Santanchè taglia corto su Alfano: ”Ho un solo capo, ed è Silvio Berlusconi. Le guerre sono fatte di tante battaglie… Io stasera andrò a letto tranquilla e in pace con la mia coscienza, altri non so”, aggiunge. Alla domanda se sarà possibile restare nello stesso partito con Alfano, replica così: ”Io posso stare con tutti, ma non ho mai avuto il complesso di piacere a tutti”.