Pensionato suicida, Berlusconi a vedova: morte mai soluzione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2015 0:06 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2015 0:06
Pensionato suicida, Berlusconi a vedova: morte mai soluzione

SIlvio Berlusconi (Ansa)

ROMA – “Abbraccerei la vedova del pensionato suicida e cercherei di spartire con lei il dolore: ma non potrei esimermi dal dirle che bisognava aspettare, attendere che intervenisse una situazione salvifica. Non ci se deve mai lasciare andare a gesti di questo tipo!”.

Così Silvio Berlusconi, durante la trasmissione ‘L’incontro’ su SkyTg24 parla della vicenda del pensionato di Civitavecchia che si è suicidato dopo aver perso i risparmi di una vita. Berlusconi aggiunge: “Anche chi pensa di aver perso tutto quello che ha guadagnato con lavoro e sacrificio non si deve abbandonare a gesti di questo genere. La morte non è mai una soluzione”.

Su quanto accaduto, Berlusconi spiega che “si può manifestare un fenomeno di non credibilità di tutto il sistema bancario con conseguenze dannossissimo”. Nel salva-banche, l’ex premier spiega: “Io non avrei lasciato fuori” dalle tutele “i 30 mila che hanno sottoscritto obbligazioni subordinate. Non si tratta di speculatori. Non è possibile lasciare queste persone senza i risparmi di una vita. Banca fino ad oggi ha voluto dire sicurezza”.

Poi tira fuori i suoi cavalli di battaglia, accusando il governo Renzi di essere “abusivo e illegittimo”: “Non posso che sentirmi preoccupato per quello che è successo e per quello che nessuno sembra considerare stia succedendo: in Italia non siamo più in democrazia. Ci sono stati 4 colpi di stato incruenti ma in cui maggioranze e governi eletti sono stati fatti fuori. Questo mi preoccupa” ha conclusi il leader di Fi intervistato da ‘L’Incontro’ di Emilio Carelli su Sky.