Giampiero Menzione racconta: “Sabrina Salerno andò a vivere a Milano 2. La casa gliela offrì Berlusconi”

Pubblicato il 11 Febbraio 2011 19:35 | Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2011 19:48

ROMA – Sabrina Salerno andò a vivere in un residence a Milano 2. La casa gliela offrì berlusconi”. A raccontare questo retroscena sull’ “icona sexy” per eccellenza degli anni ’80, è Giampiero Menzione, il talent scout genovese che tracciò le bozze del varietà televisivo Drive-In.

Menzione lo racconta a Massimo Calandri in un’intervista al Venerdì di Repubblica: la Salerno “andò a vivere in un residence a Milano 2. Una suite galattica. Per un periodo mi ci trasferii pure io. Avevo sentito certe cose, ma posso giurare che in casa nostra Berlusconi non ci mise mai piede. Una volta Sabrina salì con lui sul sui elicottero con Confalonieri, per andare a un vertice di Confindustria a Santa Margherita Ligure. Un anno dopo la fece esordire alla Cinq, il canale televisivo francese: cantò con un’orchestra di 100 elementi”.

Sabrina Salerno oggi 42enne, sembra rinnegare quegli esordi bollenti e non ci sta più ad essere considerata tale. Quando si rivede in quelle lontane immagini, che facero scalpore negli anni ’90, spiega: “Se penso a come ero, quella Sabrina mi fa un po’ paura”.

In un’intervista del 2008 Sabrina aveva fra l’altro dichiarato: “Potevo fare di più. Ma non sono mai scesa a compromessi neanche con uomini potenti” aggiungendo: “Forse ero troppo giovane per tanto successo. Poi mettici pure che molti mi odiavano in tv perché dicevano che ero stata la donna di Berlusconi. Mi ha scelto tra tante ragazze per esordire al fianco di Johnny Dorelli in Premiatissima nel 1985”.