Verdini lascia Forza Italia dopo incontro con Berlusconi: “Posizioni distanti, vado via”

di Edoardo Greco
Pubblicato il 23 luglio 2015 18:05 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2015 18:09
Verdini lascia Forza Italia dopo incontro con Berlusconi: "Posizioni distanti, vado via"

Verdini e Berlusconi in Senato (LaPresse)

ROMA, 23 LUG – Denis Verdini lascia Forza Italia e ufficializza il suo addio dopo un incontro “cordiale e corretto” con Silvio Berlusconi. Verdini è stato coordinatore nazionale di Forza Italia fino alla fusione con An nel Popolo delle Libertà, del quale è stato coordinatore insieme con i triumviri Sandro Bondi e Ignazio La Russa.

Poi, dopo il ritorno a Forza Italia è entrato nel comitato di presidenza e soprattutto è stato fautore del “patto del Nazareno” siglato il 18 gennaio 2014 fra Matteo Renzi (che sarebbe diventato premier di lì a un mese) e Berlusconi.

Verdini poi si è avvicinato sempre di più a Renzi allontanandosi dal “cerchio magico” di Berlusconi, trasformandosi sempre meno in un intermediario e sempre più in una quinta colonna del renzismo dentro Forza Italia. Nel giorno dell’addio a Forza Italia Verdini parla proprio di “distanza” fra le sue posizioni politiche e quelle di Berlusconi, confermando all’ex premier l’intenzione di voler andare via.

All’incontro durato due ore, in cui erano presenti anche Niccolò Ghedini, Fedele Confalonieri e Gianni Letta, Verdini ha detto inoltre di voler formare un gruppo parlamentare suo al Senato. Un’altra piccola pattuglia di voti che puntella il fianco destro della maggioranza che sostiene il governo Renzi.