Veronica Lario, due milioni al mese anziché tre: sconto a Berlusconi

Pubblicato il 16 settembre 2014 8:36 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2014 8:37
Veronica Lario, due milioni al mese anziché tre: sconto a Berlusconi

Veronica Lario e Silvio Berlusconi (Foto Lapresse)

MILANO – Sconto per Silvio Berlusconi: dovrà dare alla ex moglie Veronica Lario“solo” due milioni di euro al mese anziché tre. La Corte d’appello civile di Milano ha stabilito che la signora Lario, all’anagrafe Miriam Bartolini, dovrà rinunciare a 36 dei 108 milioni che l’ex marito ed ex presidente del Consiglio le ha dovuto versare nei tre anni di separazione. I giudici d’appello ritengono che tre milioni al mese siano troppi: due possono bastare.

Fu Veronica Lario ad avviare la causa di separazione o dicembre del 2012. All’epoca i giudici del Tribunale civile di Milano le assegnarono un appannaggio di tre milioni di euro al mese, 36 milioni l’anno, ovvero 100mila euro al giorno, che sarebbero dovuti essere erogati dal momento della rottura dell’unione, nel maggio del 2010.

Contro quella sentenza Berlusconi fece appello, e adesso è arrivata la sentenza di secondo grado, che ha ridotto di un terzo l’ammontare di soldi che l’ex premier dovrà destinare alla ex moglie.

Adesso si deve solo vedere se Veronica Lario deciderà di fare ricorso in Corte di Cassazione.