Vittorio Sgarbi: “Una parrucchiera ad Arcore si è strusciata contro di me”

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 novembre 2017 13:32 | Ultimo aggiornamento: 30 novembre 2017 13:39
Vittorio-Sgarbi-parrucchiera

Vittorio Sgarbi: “Una parrucchiera ad Arcore si è strusciata contro di me”

ROMA – Vittorio Sgarbi a L’Aria che tira rivela: “Una parrucchiera ad Arcore si è strusciata contro di me e ha chiesto a Berlusconi di abbassare le tasse”.

Intervenendo al programma condotto da Myrta Merlino su La7, a poche ore dalla sua nomina ad assessore alla cultura della regione Sicilia, il critico d’arte ferrarese ha raccontato: “Sono amico del settore privato di Silvio Berlusconi. Garantista su Berlusconi per quanto riguarda la gnocca”. E a proposito di “gnocca” ha rivelato:

“Ero ad Arcore a presentare il mio libro quando si avvicina una ragazza bella, alta. Inizia a strusciarsi, dice di essere la parrucchiera di Ezio Greggio e che il suo sogno è incontrare Berlusconi”. Così, continua Sgarbi, “l’ho chiamato, lui era appena stato da Fabio Fazio. E’ mezzanotte e lui mi dice di andare. Così gli porto la parrucchiera. Lei che è una berlusconiana gli ha chiesto di abbassare le tasse…”.

Sgarbi ha poi parlato di politica, promettendo “l’ottava meraviglia del mondo” con la ricostruzione del tempio a Selinunte e l’abbattimento delle pale eoliche ‘della mafia’ per il suo progetto di Rinascita della Sicilia e ha attaccato: “La mafia vera sta nei tombini e distrugge il paesaggio”.