10/12, giornata del caffè sospeso: offri una tazzina al tuo prossimo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 dicembre 2014 14:32 | Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2014 14:32
10/12, giornata del caffè sospeso: offri una tazzina al tuo prossimo

10/12, giornata del caffè sospeso: offri una tazzina al tuo prossimo

ROMA – “Pago un panino e una coca. Mi sospenda anche un caffè, grazie”: se siete napoletani o avvertiti che oggi si celebra la giornata del caffè sospeso in concomitanza della giornata dei diritti umani, già saprete che trattasi di gentile, discreto piccolo gesto di solidarietà fra umani. Al barista abituato al tipico disincanto romano interesserà poco (incassa lo stesso) e se interpellato in materia potrebbe rispondere come quello intervistato da Raffaella Troili sul Messaggero: “Paga il secondo, quello che sta dietro semmai”.

Ma l’amico in disgrazia, soprattutto lo sconosciuto cui al massimo si destina un’occhiata indifferente, per la modica spesa di una tazzina di caffè, diventa per incanto il tuo prossimo. Forse lo avevamo dimenticato, la crisi economica potrebbe aver avuto un effetto salutare: povertà e sofferenza assediano il castello fortificato delle nostre precarie sicurezze. E’ troppo? Sospendi un caffè senza dolcificante…