Tutti vogliono presidenzialismo. Gustavo Zagrebelsky: “Attenzione”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2013 4:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2013 19:33
Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky (Foto LaPresse)

ROMA – Avete notato che ultimamente tutti o quasi nell’attuale strabica maggioranza si sono innamorati del presidenzialismo? Non solo Silvio Berlusconi e i suoi, che è una vita che lo vanno ripetendo. Ma anche i vari Enrico Letta, Dario Franceschini, e chi più ne ha più ne metta.

Qualche giorno fa però il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky ha rilasciato un’intervista al Repubblica in cui diceva: “Attenzione al rischio presidenzialismo”.

Si leggeva:

“Presidenzialismo e semipresidenzialismo sono forme di governo che si potrebbero definire camaleontiche, cioè portate ad assumere il “colore” e il carattere dell’ambiente politico in cui si instaurano. Date queste caratteristiche, c’è il rischio che, in un momento di debolezza democratica, cioè di particolare esposizione di un paese agli effetti delle forze demagogiche, il presidenzialismo si riveli una forma di governo funzionale al populismo”.

“Il populismo è una forma di demagogia, ovvero, come dice la parola, una sollecitazione dei bisogni più elementari del demos, del popolo, tale per cui il popolo non è messo in condizione di agire, ma è fatto agire, vale a dire provocato dal leader, che di fatto gli fa farequello che vuole”.