Berlusconi in tv sempre, ma rifugge il confronto diretto. Di chi ha paura?

Pubblicato il 29 Gennaio 2013 20:57 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2013 20:58
Berlusconi in tv sempre, ma rifugge il confronto diretto. Di chi ha paura?

Berlusconi in tv sempre, ma rifugge il confronto diretto. Di chi ha paura?

ROMA – Piccola domanda: come mai ora Silvio Berlusconi vuole “fuggire” dal confronto televisivo? Lui che ultimamente ha fatto interviste con qualsiasi radio, tv, giornale ora non vuole fare il confronto diretto con gli altri candidati alle elezioni? Rifugge forse lo scontro diretto?

Qualcuno potrebbe accusarlo di poca coerenza: in una campagna elettorale come al solita di “sovra esposizione” mediatica, vuole il “monologo” o tutt’al più il dibattito con i giornalisti ma non un confronto diretto contro quelli contro cui corre alle elezioni?

E perché mai poi dice di non voler fare il confronto a sei, sostenendo che non ci devono essere Grillo, Ingroia e Oscar Giannino? Il suo è un rigurgito “razzista” contro i piccoli o ha timore di qualcuno che forse ha più “presenza scenica” di lui e con cui non si è mai confrontato?