Brunetta “smaschera” Monti? “Promette quello che Berlusconi aveva già fatto”

Pubblicato il 6 Dicembre 2012 0:02 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2012 0:12
mario monti

Mario Monti

ROMA – Renato Brunetta sostiene che Mario Monti si sta “vendendo” un pareggio di bilancio che “in realtà era stato già raggiunto da Silvio Berlusconi“. Lo ha affermato veramente, l’ex ministro della Pubblica amministrazione, in un articolo sul Giornale di un mese fa sulla legge di stabilità.

Un articolo in cui Brunetta sostiene che Berlusconi aveva raggiunto il pareggio di bilancio già nel 2011 e ha creato le basi perché le riforme del Monti che sarebbe stato fossero realizzabili. Non solo. Secondo Brunetta, Monti con il primo decreto “salva Italia” avrebbe imposto agli italiani un rigore più stringente del previsto a tal punto che nell’aggiornamento del Def di settembre le previsioni del bilancio per il 2013 sono date al +0,2%. Un dato che tutti hanno visto come non certo positivo e che invece Brunetta legge come un aver “voluto fare i bravi scolaretti” con l’Europa, a scapito dei contribuenti più piccoli.

Certo, se pensiamo che Brunetta in passato ha sostenuto di aver scritto di suo pugno la famosa lettera della Bce (con cui l’Europa ci dettava l’agenda politico-economica) per lasciare campo aperto a Tremonti, c’è da capire perché Brunetta faccia questa analisi.