Caimano eversore. Scalfari: “Berlusconi vuole travolgere lo Stato di diritto”

Pubblicato il 30 settembre 2013 6:09 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2013 21:21
Caimano eversore. Scalfari: "Berlusconi vuole travolgere lo Stato di diritto"

Berlusconi. Per Scalfari il “caimano” è eversore

“Le dimissioni di tutti i deputati e i senatori del Pdl, chieste, anzi imposte da Berlusconi e raccolte dai capigruppo Brunetta e Schifani, sono eversione vera e propria e così l’ha definita il presidente della Repubblica”.

Infatti, l’obiettivo principale che il Caimano numero uno e i suoi sudditi si propongono è

“travolgere lo Stato di diritto che è la base sulla quale la democrazia si fonda”

È una sentenza senza appello di Eugenio Scalfari, che coincide con quanto pensa almeno metà degli italiani, anche quelli che non sono iscritti al partito dell’odio e dell’antiberlusconismo a oltranza. Scalfari l’ha pronunciata nel suo editoriale della domenica su Repubblica.

Scalfari dà poi una piccola ma significativa lezione di storia della politica italiana. Quelle dimissioni, chiarisce,

“non sono in nessun caso paragonabili all’Aventino messo in atto novant’anni fa dai deputati antifascisti. Loro avevano quella sola risposta possibile contro il regime dittatoriale che aveva calpestato e distrutto la democrazia; questi di oggi hanno la democrazia nel mirino e sperano che con questa trovata possano travolgere lo Stato di diritto che è la base sulla quale la democrazia si fonda”.

L’obiettivo, però, sostiene Scalfari, è difficilmente raggiungibile. Speriamo abbia ragione.