Coronavirus, oltre 600 morti in 2 mesi. Solo ieri in Italia 700 per altre cause

di Sergio Carli
Pubblicato il 11 Marzo 2020 12:15 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2020 12:15
Coronavirus, oltre 600 morti in 2 mesi. Solo ieri in Italia 700 per altre cause

Coronavirus, oltre 600 morti in 2 mesi. Solo ieri in Italia 700 per altre cause (Foto Ansa)

Coronavirus, un po’ di numeri. Da quando se ne parla, i morti sono arrivati a oltre 600, in media più di 100 al giorno. 

Il panico è diffuso. La giusta convinzione è che se non si arresta la diffusione del virus, anche se finora i medici della Organizzazione mondiale della Sanità non l’hanno ancora definito Pandemia, i morti potranno essere molti ma molti di più. 

C’è chi ricorda la epidemia di influenza del 1919, nota come Spagnola, chi ricorda la peste del 14.mo secolo, che si portò via un terzo della popolazione europea.

Qualche altra cifra però potrà aiutare per mettere le cose in prospettiva. E inquadrare un po’ meglio panico e paura. Senza però abbassare la guardia. All’estero ci hanno preso in giro in tanti, a cominciare dagli americani.

Ma ora che il numero dei morti comincia a salire, non sanno che pesci pigliare.

Vediamo ora le cifre di riferimento per noi italiani. Secondo il sito Italiaora.org, gli italiani sono, a oggi, 60.351.097, oltre sessanta milioni, senza contare lavoratori stranieri e clandestini,

A questo numero vanno rapportati in primo luogo quelli riferiti a malattie e morti per Covid-19.

Sono stati 88.102 i nati in questo 2020. Ieri ne sono nati 557.

Intanto, nei primi due mesi di questo 2020 bisestile, sono già morte 129.868 persone, più o meno quanto l’intera popolazione di Salerno. Solo ieri ne sono morti 822. Se togliamo un centinaio di morti per coronavirus, vuol dire che gli altri 700 sono passati nel mondo dei più per tutte le altre possibili cause. 
 
Più che tutti quelli morti in due mesi di coronavirus.
 
Ma nessuno pensa di proibire il consumo di alcolici per bloccare la cirrosi epatica, il fumo per il tumore, le automobili per fermare le stragi sulle strade…
 
Da notare che il saldo demografico fra nati e morti è pesantemente negativo. Per fortuna ci sono gli extracomunitari che coprono la differenza. 
 
I nuovi immigrati entrati quest’anno in Italia sono stati 72.862. Ben 461 sono entrati ieri.
 
Ultima nota. Nonostante ci siano 8 milioni di immigrati presenti in Italia, secondo Italiaora.org il saldo demografico nei primi 2 mesi del 2020 è stato negativo. La popolazione italiana è calata esattamente di 23.658 unità.
 
La storia insegna che il progresso nel mondo è sempre dipeso dalla crescita demografica. Calarono gli abitanti, l’Impero romano di squagliò.
 
Le cose vanno gestite bene, non alla carlona come si fa da noi. Ma nemmeno alla arruffapopoli come vorrebbe Salvini,