Blitz Blog

Papa Francesco, il nemico n° 1 è Satana: lo ha citato più lui in 5 anni che…

papa-francesco-satana

Papa Francesco, il nemico n° 1 è Satana: lo ha citato più lui in 5 anni che…

ROMA – Satana è l’ossessione di Papa Francesco, ma chi è davvero Satana? Sulla Stampa di Torino, Andrea Tornielli rileva che Bergoglio, in cinque anni di pontificato, ha citato il Demonio più di quanto abbiano fatto insieme i suoi predecessori nell’ultimo mezzo secolo.

Tornielli cita almeno dieci episodi in cui Bergoglio si riferisce al Maligno come a una presenza reale, influente, pericolosa.

Nell’omelia di Santa Marta il 14 ottobre 2013 il Papa argentino invitava a non confondere la presenza del diavolo con le malattie psichiche: «No! La presenza del demonio è nella prima pagina della Bibbia». Il 29 settembre 2014, nella messa in Santa Marta Bergoglio spiegava che «Satana è nemico dell’uomo ed è astuto perché presenta le cose come se fossero buone, ma la sua intenzione è distruggerlo, magari con motivazioni umanistiche». (Andrea Tornielli, La Stampa)

Il Papa ne segnala la presenza, ma nessuno, in 2 mila anni, sembra essersi posto il problema della vera natura e funzione di Satana. Se fosse davvero la potenza che ci vogliono dire, Satana assurgerebbe al ruolo di Anti Dio. Ma se Dio è dio, non ci può essere, come ha detto lui stesso a Mosé, altro dio al di fuori di lui, che è Dio.

E se Satana fosse una forza del male, una forza negativa, ma al servizio di Dio, per mettere alla prova gli uomini, la loro fede, la loro obbedienza ai suoi comandamenti? Una specie di agente segreto che Dio usa per realizzare i suoi impeescrutabili scopi.

Come in una storia di spionaggio, col poliziotto che per infiltrarsi tra i criminali finge di essere espulso dalla forza, ricordiamo che anche Satana era fra gli eletti, un angelo che cadde in disgrazia perché si era montato la testa e voleva prendere il posto di Dio.

Lo stesso Gesù, ci ricorda il Vangelo, fu messo alla prova da Satana sul tetto del Tempio. Gesù superò la prova. Molti di noi purtroppo no. E proprio questo, al di là di ogni discettazione sulla natura di Satana, preoccupa Papa Francesco. La nostra debolezza, la nostra scarsa capacità di resistere alle tentazioni del Diavolo…

To Top