Perché aumentano tasse e tagliano pensioni? Per la spiaggia dei cani di Cagliari

Pubblicato il 28 Giugno 2015 12:21 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2015 12:21
Perché aumentano tasse e tagliano pensioni? Per la spiaggia dei cani di Cagliari

La spiaggia del Poetto a Cagliari. Per riservare ai cani un’area protetta anche un po’ delle nostre tasse o del contributo di solidarietà

ROMA – Ci aumentano le tasse, ci tagliano le pensioni. Dicono: c’è troppa diseguaglianza sociale. Ma sono balle, se i soldi, invece di darli ai poveri (inclusi schiere di evasori totali, ma c’est la vie) li spendono per il comfort dei cani dei sardi.

Leggete questa notizia della agenzia di stampa Agi e poi dite se non vi vengono in mente gesti inconfessabili, estremi. Ai tempi dell’impero romano, almeno, i poveri cittadini che non ce la facevano più a pagare le tasse, potevano mollare tutto e darsi schiavi, oppure rifugiarsi nei boschi. Ma ormai i boschi li hanno distrutti e Equitalia ti becca anche sul Machu Picchu.

La vicenda in sé non è risolutiva ma certo è indice di come vengono spesi i soldi pubblici. Tutti amiamo i cani, in tanti ne abbiamo anche più di uno. Ma ognuno pensi ai propri cani e il denaro pubblico sia speso per interventi di vero interesse pubblico. Altrimenti le tasse devono essere ridotte, non aumentate di continuo.

5 x 1000

Leggete e incazzatevi un po’ anche voi:

“Diventa più ampio e confortevole il tratto di spiaggia del Poetto di Cagliari, in fase di completamento, che il Comune ha dedicato ai cani. Diversi i miglioramenti introdotti rispetto alla prima esperienza dell’anno scorso per cui l’area non è più delimitata da paletti ma protetta da una rete che garantisce agli utenti più libertà e sicurezza. Sul nuovo lungomare è stata inoltre collocata una fontanella che consente di dar da bere e rinfrescare i cani. Sarà infine segnalata con apposite sagole e boe l’area di mare dedicata alla balneazione.

Sul fronte della tutela e della cura degli animali il Comune ha avviato altro interventi. Sono stati programmati i corsi per i volontari nella gestione delle colonie feline in collaborazione con l’Universita’ di Sassari e la Asl di Cagliari. L’amministrazione ha anche affidato i lavori per la riqualificazione del reparto sanitario del canile comunale con il rinnovamento della sala operatoria. Si sta procedendo all’allestimento nelle aree verdi di nuova realizzazione di un numero crescente di zone destinate ai cani”. 
Ma se a un povero pensionato scappa la pipì e non si contiene, a lui lo arrestano.