Pompei chiusa per ferie. Ma questa volta i turisti hanno torto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Gennaio 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2015 10:32
Pompei chiusa per ferie. Ma questa volta i turisti hanno torto

Il Corriere della Sera sulla chiusura di Pompei del 25 dicembre e 1° gennaio

POMPEI, NAPOLI – Pompei chiusa il giorno di Natale e quello di Capodanno. E il 2015 inizia con una polemica, che però questa volta non appare giustificata. I giornali hanno parlato di turisti che scattano amari selfie davanti ai cancelli del sito archeologico. Il Corriere è arrivato a titolare “Se duemila turisti lasciati fuori vi sembrano pochi”. Largo spazio è stato dato alle critiche al ministro della Cultura Dario Franceschini, reo di aver difeso la scelta di non aprire del 25 dicembre e del 1° gennaio.

Ma, così come un sito archeologico può chiudere due volte l’anno, può capitare con la stessa frequenza che il ministro della Cultura abbia ragione e che non ci sia, per una volta, motivo di sottolineare le inefficienze della gestione di Pompei, che comunque restano tante e gravi.

Sostiene Franceschini che nel giorno di Natale 2013 siano stati contati 827 visitatori a Pompei, e che l’anno prima ci si era fermati a 889. Quindi chiudere non avrebbe significato respingere assalti di turisti. Marco Demarco sul Corriere, parlando del giorno di Capodanno, parla di “trenta pulmann turistici” che hanno fatto dietrofront, “a conti fatti, poco meno di duemila visitatori persi”. Ora, a parte il fatto che trenta pulmann per 50 persone in media danno un risultato di 1.500 e non di 2.000, c’è un argomento che dà torto ai turisti, per lo più asiatici, che sono andati a Pompei nel giorno dell’annunciata chiusura.

Perché è vero che negli altri anni Pompei era l’unico sito a non chiudere mai, ma perché difendere il “diritto” di turisti che vogliono visitare un luogo senza prima informarsi che sia aperto? Sostiene Franceschini che il Louvre è chiuso nel giorno di Capodanno e che il British Museum non apre nel giorno di Natale. E che il Metropolitan di New York è chiuso sia il 25 dicembre che il primo dell’anno. E non solo. A visitare il sito del “Met”, si scopre che è chiuso anche nel giorno del Ringraziamento (Thanksgiving day, ogni quarto giovedì di novembre) e il primo maggio.

Ora Pompei avrebbe torto e i turisti avrebbero ragione se la chiusura del 25 e del primo gennaio non fosse stata segnalata. Ma andando sul sito ufficiale si legge chiaramente, nella sezione “Orari”: “1° novembre – 31 marzo: tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 17.00 (ultimo ingresso ore 15.30) Giorni di chiusura: 25 Dicembre e 1 Gennaio“.