Povero Pier Luigi Bersani: il Pd stravince, Beppe Grillo si sfalda e lui …

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2013 11:26 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2013 11:34
Povero Pier Luigi Bersani... se ne va e il Pd stravince

Pier Luigi Bersani (Foto Ansa)

ROMA – Pensiero del giorno: povero Pier Luigi Bersani. Per il Pd ci ha messo la faccia, ha vinto… beh diciamo non perso le elezioni e poi è stato silurato. Non prima di aver dovuto attraversare una sorta di via crucis fatta di tira e molla tra Giorgio Napolitano, il Movimento 5 stelle e il Pdl di Silvio Berlusconi.

Non è riuscito a fare un governo, per due mesi ha inseguito il sogno che Beppe Grillo perdesse qualche pezzo e lui potesse mettere assieme una base parlamentare un po’ stabile.

Invece è stato di fatto sfiduciato dal Pd e se n’è andato. Andato via lui, con il capo chino, che succede? Che il centrosinistra stravince alle amministrative, con un colpo d’ala impensabile. E che incombe una scissione sul Moviemento 5 Stelle che è proprio quella che lui ha sognato fin dall’inizio.

Chissà come si sente ora, come quel tale che ha perso tutti i suoi risparmi inseguendo il 67 su Cagliari e lo vede uscire una settimana dopo aver dato forfait.

Chissà cosa penserà ora. Che forse gli conveniva rimanere: il Paese sarebbe probabilmente allo sfascio, senza governo, ma almeno lui, Bersani, si sarebbe goduto una vittoria.