Reddito di cittadinanza, a chi lo avete dato? Di Maio e i “poveri” del Sud

di Sergio Carli
Pubblicato il 19 Settembre 2020 13:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2020 13:38
Reddito di cittadinanza, a chi lo avete dato? Di Maio e i poveri del Sud

Reddito di cittadinanza, a chi lo avete dato? Di Maio e i poveri del Sud

Di Maio ha ragione. Ha eliminato la povertà. La foto di Gabriele Bianchi in vacanza sulla Costiera Amalfitana ne è la conferma.

Bianchi la vacanza se la è pagata con i soldi, in parte, del sussidio inventato da Grillo e Casaleggio per prendere voti al Sud e a Genova.

Vita da povero italiano. Ecco a chi è andato il reddito di cittadinanza. Gabriele Bianchi è uno dei due fratelli di Artena in galera accusati di omicidio volontario. Sono accusati di avere ammazzato a calci e pugni Willy Monteiro Duarte, figlio e simbolo della nuova Italia. Siamo nel melting pot dell’entroterra laziale. Qui c’è un pezzo di Italia vera e nera come si è evoluta nell’ultimo mezzo secolo.

La testa del Duce

Nera per la pelle di molti nuovi italiani. Nera perché molti da queste parti sono fascisti e basta. “Qui siamo tutti per lui”, mi disse una decina d’anni fa un ristoratore fra Giulianello e Artena. Lui era il Duce. Girandomi a vedere cosa avevo alle spalle, avevo scoperto che su di me incombeva un testone in bronzo di Mussolini. Non c’erano possibilità di replica.

In quel brodo di cultura è maturato l’odio per gli stranieri. Lavorano di più e meglio, accettano paghe più basse. I diritti sono di là da venire. Avete voglia a negare, voi intellettuali della sinistra da salotto, cresciuti fra le parrocchie, gli scout e la Figc.

Il fronte grillino alza il muro. Il reddito di cittadinanza andava ai genitori di tre dei killer di Willy. 

I figli avevano un lavoro, sostiene il fronte grillino: facevano gli esattori per i pusher della droga. Belle famiglie.

Piangendo miseria, la famiglia Bianchi ha beccato 16 mila euro. I Pincarelli, meno figli di cui uno in galera per l’omicidio di Willy, solo 12 mila.

Soldi dei pusher o di Di Maio senza averne diritto il quadro è desolante.

Italia del chiagni e fotti nel reddito di cittadinanza

La cronaca nera fa emergere l’altra faccia dell’Italia, quella del chiagni e fotti. Che è un po’ un vizio diffuso nel Meridione. Infatti fa impressiona l’altra foto, quella dei due trapper coinvolti nella violenza carnale di Pisticci. Sembra il remake della Noia, solo che al posto di Catherine Spaak coperta di bigliettoni ci sono due maschiacci simbolo del nuovo Sud.