Svizzera, 92enne multata sul bus: era salita con 4 minuti di anticipo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2018 12:57 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2018 12:57
Svizzera, 92enne multata sul bus: era salita con 4 minuti di anticipo

Svizzera, 92enne multata sul bus: era salita con 4 minuti di anticipo

ROMA – Un’arzilla signora di 92 anni è stata multata a Winterthur, comune svizzero del Canton Zurigo, per essere salita con 4 minuti di anticipo sull’autobus da uno zelante controllore. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il quale le ha contestato la non titolarità a salire a causa del suo abbonamento, quello che si sottoscrive per accedere non nell’orario di punta, e cioè dopo le nove di mattina.

In effetti, quando la signora è salita, erano le 8 e 56. Mancava pochissimo, insomma. Ovvi dispiacere dell’anziana e polemiche sulla stampa suscitate dal comportamento del controllore, ovvia anche la conferma di certi luoghi comuni su rigore e puntualità svizzeri. “La regola è corretta, ma mi sono parecchio arrabbiata: mi sarei aspettata che mi venissero incontro”, si è limitata a dire la signora.

Ammette l’eccesso di zelo del suo dipendente l’azienda di trasporti che però ribadisce i 100 franchi di multa. Insomma, un dibattito civile. Una notiziola di colore, con un’informazione supplementare però che pochi in Italia conoscono. E cioè la tariffa, chiaramente scontata, per chi sceglie, potendo, di prendere l’autobus fuori dagli orari di punta. Una razionalizzazione del traffico passeggeri creativa e intelligente che si fa a fatica ad attribuire a una città diversa da una svizzera. Altro luogo comune, magari più frequentabile.