Terremoti e vulcani, stiamo freschi: i milioni sprecati all’Osservatorio Vesuviano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 ottobre 2017 13:21 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2017 13:21
terremoto-osservatorio-vesuviano

Terremoti e vulcani, stiamo freschi: i milioni sprecati all’Osservatorio Vesuviano

ROMA – Terremoti e vulcani, stiamo freschi: i milioni sprecati all’Osservatorio Vesuviano. Giusto, anzi sacrosanto, visto che la Terra non smette di tremare e martoriare il nostro Paese, che nell’ultima manovra di bilancio siano stati stanziate risorse per 30 milioni di euro destinate a finanziare l’Istituto di vulcanologia Ingv.

Meno giusto, e piuttosto blasfemo, proprio in considerazione dei morti e dei crolli tutt’altro che inevitabili, lo spreco dissennato perpetrato all’Osservatorio Vesuviano, una malagestione raccontata anche dal Corriere della Sera dopo che chi aveva mosso rilievi dall’interno invece di esser premiato è stato allontanato, come gli studiosi Giuseppe Mastrolorenzo e Fedora Quattrocchi.

La vicenda riguarda i tre milioni di euro della Regione Campania e dell’Università spesi per acquistare costose apparecchiature lasciate poi a marcire in qualche deposito. 80 stazioni sismiche e una quindicina di complesse apparecchiature mai entrate in funzione. La notizia del nuovo stanziamento, alla luce dei fatti emersi, rischia di non essere una buona notizia: è purtroppo lecito dubitare che i soldi finiscano per essere ingoiati da un altro buco nero, meno appariscente ma più vorace del “formidabil monte, sterminator Vesevo”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other