Tim sbaglia indirizzo, non paghi e taglia. Antitrust che fa?

di Marco Benedetto
Pubblicato il 29 Settembre 2015 13:20 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2015 13:59

ROMA – L’ultima spiaggia della vergogna. Telecom sbaglia l’indirizzo sulla bolletta, la bolletta arriva all’indirizzo sbagliato, ovviamente non viene pagata, un mese esatto dopo la scadenza la telecom taglia i fili, anche se solo virtuali perché si tratta di Tim, il gestore del mobile.

Scopri l’errore: l’indirizzo è dove vivevo 30 anni fa e anche l’intestazione a me era sbagliata, perché doveva essere intestata alla società editrice di Blitzquotidiano, insieme con altre utenze di Tim. Aveva fatto confusione la ragazza del call center, andando a ripescare un indirizzo di Roma dove sono stato residente dal 1985 al 1987. Aveva anche detto di avere corretto l’errore, ma a quanto pare non lo ha fatto, paga di avere portato a casa il contratto.

Ora sono due volte pentito. Ho lasciato Vodafone perché continuava a praticarmi tariffe fuori logica, senza informarmi dei nuovi prezzi. Ma devo dire che Telecom offre un servizio più scadente. Ad esempio con Vodafone il telefono prendeva anche nell’ascensore, con Tim no.

Conclusione, ora non posso fare telefonate con la scheda Tim. Ho chiesto la fattura, è arrivata per mail e così ho scoperto l’errore, dopo essermi flagellato per le inesistenti colpe del postino o per la distrazione che mi affligge dall’infanzia.

Ho pagato, ho chiesto quando riattiveranno il servizio. “Entro 48 ore” ha risposto la donna del call center.

Ma l’errore è stato vostro, come faccio in queste 48 ore a comunicare col mondo? ho fatto presente. “Faccia reclamo” ha replicato e ha riappeso.

La pratica di tagliare il servizio senza preavviso si è sviluppata molto negli ultimi tempi in tutte le società che forniscono servizi a milioni di persone. Vale per i telefoni come per l’elettricità.

Raccontavo a un collega il mio piccolo dramma. È successo anche a lui, la fattura è arrivata che era in vacanza, finita nel caos di una casa con due bambine piccole, zac, telefonino tagliato.

Un paio di anni fa ho sentito un interessante discorso di uno dei capi di una utility. Con la recessione, il problema più grave erano i mancati pagamenti.

Evidentemente lo hanno risolto, tagliando senza pietà e senza preavviso. E Tim non  sola…

Tim sbaglia indirizzo non paghi taglia. Antitrust che dice?

Tim: manda le fatture a destinatario e indirizzo sbagliato, poi taglia il servizio, per ripristinarlo, due giorni di silenzio…

Solo Vodafone avverte, ma ormai…Solo l’Antitrust può fare qualcosa, chissà?