25 aprile col coronavirus: a Roma suona Bella Ciao dai balconi VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Aprile 2020 16:32 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2020 16:33
25 aprile col coronavirus: a Roma suona Bella Ciao dai balconi VIDEO

25 aprile col coronavirus: a Roma suona Bella Ciao dai balconi

ROMA – Da balconi, finestre e terrazze di Roma poco dopo le 15 di oggi, 25 aprile, ha iniziato a risuonare Bella Ciao, l’inno dei partigiani e canzone simbolo della Resistenza.

Rispondendo all’invito dell’Anpi, vista l’impossibilità di manifestare per l’emergenza coronavirus, tra i romani c’è chi ha acceso lo stereo, chi l’ha suonata con la chitarra, la tromba, il basso, un pianoforte, altri invece hanno scelto di cantare.

Tra le altre melodie che hanno riecheggiato per le strade della Capitale anche “I ribelli della montagna” e “Fischia il vento”. 

Maggiormente sentita la partecipazione nei quartieri tradizionalmente più orientati a sinistra: a San Lorenzo, gli studenti della zona universitaria si sono affacciati dai balconi e hanno esposto tricolori e drappi rossi.

Canti e bandiere anche alla Garbatella, al Testaccio e al Pigneto. Qui il locale Comitato di quartiere aveva invitato coloro che escono di casa a portare qualche oggetto rosso e depositarlo nella piazza dove tradizionalmente si festeggia il 25 aprile.

Non sono mancate bandiere e cori nemmeno in zona Furio Camillo e alla Balduina. Al Laurentino, oltre ai canti partigiani, ha suonato anche l’Inno di Mameli. Poco dopo le 15 inoltre le Frecce Tricolori hanno sorvolato la città. 

Nel video dell’Agenzia vista, il flash mob di un palazzo della Garbatella.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev